CSB RADIO

21
June
2018

Lo Yoga è conoscenza che libera

Marco Ferrini

Marco Ferrini - Serenità interioreOggi 21 giugno, solstizio d’estate e giorno più lungo dell’anno, si celebra la Giornata internazionale dedicata allo Yoga. A partecipare saranno 193 paesi in tutto il mondo.

Si tratta di un’iniziativa ufficializzata nel 2014 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, per celebrare lo Yoga come pratica che promuove il benessere e il progresso a livello globale.

L'Accademia che ho fondato 23 anni fa, il Centro Studi Bhaktivedanta, dedicata alle Scienze dello Yoga per lo sviluppo delle risorse umane e spirituali, si unisce con gioia a questa celebrazione.

Per quanto mi riguarda è un’altra bella occasione per rinnovare, anche pubblicamente, la mia gratitudine al mio amato maestro, A.C. Bhaktivedanta Svami Prabhupada, i cui insegnamenti mi hanno ispirato ad approfondire le fonti tradizionali della civiltà dello Yoga: dalla Bhagavad-gita ai Purana, dalle Itihasa alla filosofia Vaishnava con i meravigliosi testi della tradizione Bhakti, dalle Upanishad  agli Yogasutra di Patanjali.

Lo Yoga è una conoscenza che libera, è il miglior strumento di ecologia mentale che possiamo mettere in campo contro lo psichismo patologico che rappresenta oggi il più pericoloso fattore di inquinamento sociale, e non solo.

I pensieri generano campi di energia che nel corpo vengono convertiti in segnali biochimici, producendo infine salute o malattia in base alla loro natura.  Ed anche le emozioni, assieme ai pensieri,  sono potenti attivatori bio-chimici.

La conoscenza e pratica dello Yoga favorisce la salute emozionale e fisica, ma soprattutto apre alla realizzazione della propria natura spirituale, baricentro della persona e fonte di tutte le risorse umane e divine.

Yoga, secondo la Tradizione, è scienza dell’unione del sé spirituale infinitesimale con il Sé cosmico, dell’anima con Dio, e questo percorso non può prescindere dal rispetto dei fondamentali valori etici (yama-niyama).

Oggi che lo Yoga sta diventando un fenomeno di massa, il rischio sensibile è che se ne appiattisca il senso e lo scopo, propinando per Yoga ciò che Yoga non è, oppure presentando soltanto la componente più superficiale di questa antica disciplina per lo sviluppo della più alta consapevolezza, armonia, benessere.

Concludo questa breve riflessione, con un meraviglioso insegnamento che Krishna offre nella Bhagavad-gita (II.48) quando descrive che cos'è lo Yoga:

“Agisci con equilibrio, senza dipendere da successi o fallimenti [mondani]. Tale equanimità si chiama Yoga.”

Marco Ferrini

  • Tags: Bhagavad-gita, emozioni, giornata internazionale dello yoga, marco ferrini, salute, yoga

Condividi questo articolo su:

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.

Annulla Invio del commento in corso...

Sottoscrizione E-Mail

Segui su Facebook

Online Ora

 91 visitatori online

Ultimi commenti

  • grazie per ricordarci il vero piano della Realtà, per gradi accessibile...grazie
    Beatrice

    Beatrice

    19. February, 2016 |

  • grazie per questa chiara e vera descrizione, che ci incoraggia al senso di responsabilità personale, grazie
    Beatrice

    Beatrice

    27. January, 2016 |

  • Grazie. Come sempre articoli molto interessanti
    Michele Francesconi

    Michele Francesconi

    29. December, 2015 |

Contatti

Marco Ferrini
blog@marcoferrini.net

Per informazioni, richieste di collaborazione, partnership o segnalazioni ti prego di contattarmi via mail tramite il seguente link:

Scrivimi