CSB RADIO

02
July
2012

L'illuminata dimora

Meditazione e Risveglio - Marco Ferrini

 

Marco Ferrini - Meditazione e Risveglio: L'illuminata dimoraQual è lo scopo della meditazione? In che modo e verso quale direzione dovremmo convogliare il potere dell'immaginazione e della visualizzazione?

om tad visnoh paramam pada sada
pasyanti surayo diviva caksur atatam
tad vipraso vipanyavo jagrivamsah
samindhate vishnor yat paramam padam

“Come i raggi del sole permettono a persone altrimenti cieche di vedere il mondo, allo stesso modo i devoti del Signore, bramani colti e saggi, poiché hanno realizzato Visnu e la sua illuminata dimora, possono rivelare agli altri questa suprema Verità”.

Nei testi indovedici si spiega che gli occhi di per sé non riescono a vedere la Realtà, rimangono piuttosto abbacinati dal mondo delle apparenze; gli occhi di prakriti, di materia, possono percepire soltanto la materia, nelle sue forme grossolane o sottili, ma per vedere ciò che è oltre ad essa, per risvegliarsi alla realtà spirituale, per cogliere l'essenza dentro e fuori di noi, occorre ricevere la misericordia divina e dotarsi di altri occhi rispetto a quelli fisici.

Sono gli occhi dell'anima quelli che permettono di percepire nel relativo, e oltre ad esso, l'Assoluto; che possono cogliere l'eternità al di là dell'effimero, l'immortalità oltre la morte.

A questo proposito è rilevante comprendere a fondo i concetti di darshan e prasada. Il darshan è quella visione che non si ha con gli occhi fisici ma attraverso il potere della visualizzazione interiore, della meditazione sui piani più elevati della realtà. E' unicamente a quel livello che può compiersi il “Risveglio”. Prasada indica la misericordia divina, quella potenza ineguagliabile che giunge dall'alto attraverso la meditazione e che dà consistenza e potenza al “Risveglio”. Tale potenza diventa accessibile nella misura in cui ci colleghiamo alla sua fonte. Secondo la conoscenza sapienziale dei testi indovedici, la fonte di questa energia illuminante e purificante (una delle accezioni del termine prasada è infatti anche 'purificazione”) è Dio nelle sue infinite manifestazioni: l'Uno che origina il molteplice, la Coscienza dei coscienti, l'Eternità degli immortali. Senza prasada, gli occhi si limitano a percepire le increspature delle onde del mare ma perdono di vista l'oceano, che fuor di metafora rappresenta la vita in tutta la sua vastità e profondità, e soprattutto nel suo scopo vero e più elevato. Senza prasada si vede ciò che sta in superficie ma rimane celata l'essenza, e così sottilmente, ma altrettanto pervicacemente, nella coscienza individuale l'apparenza s'impone sulla realtà.

Il mantra tratto dal decimo mandala del Rigveda, che abbiamo sopra citato, spiega da dove provengano la capacità di visione e il risveglio della coscienza; essi provengono dal conoscere e ri-conoscere Dio e la sua dimora (Vishnu paramam padam), ovvero le sue qualità, la sua energia, la sua misericordia, il suo immortale e universale Amore. Chi conosce, può far conoscere. Il risvegliato può risvegliare altri.

Marco Ferrini

(Matsyavatara das)

 

Condividi questo articolo su:

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.

Annulla Invio del commento in corso...

Sottoscrizione E-Mail

Segui su Facebook

Online Ora

 37 visitatori online

Ultimi commenti

  • Anche le tigri possono diventare violentemente stufe della prigionia e ribellarsi al carceriere...
    Franco Mascolo

    Franco Mascolo

    09. July, 2019 |

  • grazie per ricordarci il vero piano della Realtà, per gradi accessibile...grazie
    Beatrice

    Beatrice

    19. February, 2016 |

  • grazie per questa chiara e vera descrizione, che ci incoraggia al senso di responsabilità personale, grazie
    Beatrice

    Beatrice

    27. January, 2016 |

  • Grazie. Come sempre articoli molto interessanti
    Michele Francesconi

    Michele Francesconi

    29. December, 2015 |

Contatti

Marco Ferrini
blog@marcoferrini.net

Per informazioni, richieste di collaborazione, partnership o segnalazioni ti prego di contattarmi via mail tramite il seguente link:

Scrivimi