CSB RADIO

03
May
2019

L'arte dell'ascolto

Ascoltare la tua voce interiore - Marco Ferrini

Marco Ferrini - Serenità interioreQuanto siamo in grado di ascoltarci?  In che misura riconosciamo la voce del nostro sé e la distinguiamo dalle suadenti ma devianti voci dell'ego? Quanto siamo in grado di ascoltare e capire gli altri? Nella misura in cui impariamo ad ascoltare la nostra voce interiore, sapremo anche ascoltare, comprendere e aiutare altri ad esprimere la migliore versione di se stessi. L’ascolto attiene a differenti stati di coscienza. Esistono infatti diversi modi di ascoltare, dai più superficiali ai più profondi, fino a quando l’ascolto che apre ai piani più elevati della realtà diventa la nostra stessa modalità di essere e vivere.

Educandoci ad ascoltarci nel profondo, al di là delle maschere dell'ego, cominciamo a capire a che cosa veramente siamo interessati, soprattutto che cosa rappresenta il nostro autentico bene, quali tra le infinite possibilità di esprimerci e diventare desideriamo sviluppare, e quali invece purificare o potare affinché crescano i rami più preziosi e rigogliosi dell'albero della nostra vita.

Purtroppo si incontrano spesso persone che hanno perduto non solo l’arte dell’ascolto, ma anche la volontà di imparare ad ascoltare ciò che attiene alla loro dimensione più profonda, fino al nucleo spirituale. In questo modo si chiudono all'opportunità di scoprire chi sono in realtà e quale orientamento luminoso potrebbero dare alla propria esistenza per esprimere e realizzare se stesse.

La meditazione rappresenta l’eccellenza dell’ascolto, quale strumento straordinariamente efficace per entrare in profondità nel proprio sé. Anche la preghiera è ascolto. Più impariamo a meditare, più riusciamo ad ascoltare i nostri bisogni veri, di natura spirituale. Anche pochi minuti di questo ascolto possono trasformare la vita e donarci quel che ricerchiamo da sempre, nel nostro eterno viaggio verso Felicità e Amore.

I Veda, antichi libri sapienziali e fonti primarie della disciplina Yoga, sono per definizione “ascolto”. Il loro nome tecnico è “Shruti”, che letteralmente significa: “ciò che si ascolta”. I Veda dunque per tradizione si ascoltano, non si leggono, li si apprende ascoltando.

Le Upanishad, che rappresentano il corpo filosofico dei Veda, sono ciò che si ascolta ai piedi del Maestro (questo il significato letterale del termine). Situarsi con la coscienza, prima ancora che con il corpo fisico, ai piedi del Maestro, significa predisporsi ad ascoltare da fonti spirituali autorevoli. Dunque è importante scegliere con assennatezza da chi ascoltare, ovvero a quale fonte attingere nutrimento per la propria coscienza, e naturalmente farlo con autentica apertura, umiltà e intenso desiderio di apprendere.

A ben poco varrà l'ascolto se rimane pressoché limitato ad una mera funzione sensoriale, espletata dall'apparato uditivo. In quel caso si potranno udire suoni, distinguere parole o comprenderle superficialmente, ma il luogo dell'ascolto è il cuore. Il luogo dell'ascolto è l’Atman, il sé. Le Upanishad ci spiegano che l’orecchio non ascolta, così come l’occhio non vede e la pelle non sente: è il sé che rende possibili tutte queste funzioni avvalendosi - nella dimensione incarnata - degli organi sensoriali.

La riscoperta della propria voce interiore attraverso l'ascolto, fatto con il cuore, degli insegnamenti spirituali, è uno tra gli strumenti più potenti per lo sviluppo della conoscenza e per la propria trasformazione interiore, che può condurci fino ad entrare in rapporto con Dio, sorgente stessa della nostra vita. A Lui apparteniamo come una goccia appartiene all'oceano, o come una scintilla appartiene al fuoco dal quale è scaturita.

L'ascolto è una terapia naturale per la coscienza, priva di effetti collaterali, facile da mettersi in pratica e gioiosa. L'applicazione di quel che si ascolta nella vita reale sarà poi il modo naturale per far penetrare in profondità l'insegnamento, renderlo tutt'uno con il nostro essere e risvegliarci ad una piena auto-consapevolezza.

Marco Ferrini

  • Tags: ascolto, marco ferrini, meditazione, preghiera, voce interiore, yoga

Condividi questo articolo su:

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.

Annulla Invio del commento in corso...

Sottoscrizione E-Mail

Segui su Facebook

Online Ora

 14 visitatori online

Ultimi commenti

  • grazie per ricordarci il vero piano della Realtà, per gradi accessibile...grazie
    Beatrice

    Beatrice

    19. February, 2016 |

  • grazie per questa chiara e vera descrizione, che ci incoraggia al senso di responsabilità personale, grazie
    Beatrice

    Beatrice

    27. January, 2016 |

  • Grazie. Come sempre articoli molto interessanti
    Michele Francesconi

    Michele Francesconi

    29. December, 2015 |

Contatti

Marco Ferrini
blog@marcoferrini.net

Per informazioni, richieste di collaborazione, partnership o segnalazioni ti prego di contattarmi via mail tramite il seguente link:

Scrivimi