CSB RADIO

25
September
2013

Impariamo ad essere noi stessi

Marco Ferrini

Marco Ferrini - Serenità interioreChe collegamento esiste tra identità e personalità? L’identità è paragonabile alle radici di un albero, mentre la personalità è come il mutare delle foglie, il cui colore incessantemente varia nel susseguirsi inesorabile delle stagioni. L’identità sta al vero volto dell’essere, come la personalità sta all’immagine riflessa nello specchio.

La personalità è frutto di un compromesso tra quello che noi vorremmo essere o crediamo di essere e quello che la società vorrebbe da noi. La personalità è una maschera che indossiamo e di cui spesso neanche abbiamo coscienza: la scambiamo per la nostra vera natura e ci identifichiamo con essa, perdendo memoria della nostra identità profonda.

Quest’ultima ha caratteristiche eterne e inalienabili: è il sé che possiamo riscoprire oltre i riflessi cangianti dell’io, è non condizionato dallo spazio o dal tempo, di natura spirituale, con piena consapevolezza e pervaso di beatitudine, quella gioia essenziale che non dipende dagli eventi esterni e che rende completamente appagati.

Il sé accende quella luce interiore che permette di risolvere ogni problema, di superare ogni ostacolo, di riscoprire benessere e armonia dentro e fuori di noi, attraverso il nostro collegamento col Divino. Quando quella luce sfugge alla nostra visione, c’è il baratro, il precipizio, una caduta verticale: la discesa verso il mondo dei non valori.

I Veda, i sacri testi della civiltà dell'India pre-classica, indicano due tipi psicologici fondamentali: gli illuminati (sura) e gli ottenebrati (asura). La ricerca della propria identità è appunto il viaggio dalle tenebre alla luce, dal non essere all’essere, dalla morte all’immortalità.

Il lavoro di perfezionamento della personalità è possibile solo nella misura in cui noi conosciamo noi stessi profondamente, in modo da armonizzare l’immagine che abbiamo costruito di noi con il vero volto del sé.

Possiamo trasformare le nostre tendenze, superare i nostri limiti, curare i difetti del carattere con una saggezza millenaria che ci educa ad una pratica di vita, fondata in primis sulla meditazione come strumento di purificazione del pensiero, che forma e trasforma. Fino a quando finalmente - oltre le nubi dell'ego - riusciremo sempre a scorgere il sole della nostra anima che risplende, in comunione con l'Universo e con Dio.

 

Marco Ferrini

Condividi questo articolo su:

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.

Annulla Invio del commento in corso...

Sottoscrizione E-Mail

Segui su Facebook

Online Ora

 32 visitatori online

Ultimi commenti

  • Anche le tigri possono diventare violentemente stufe della prigionia e ribellarsi al carceriere...
    Franco Mascolo

    Franco Mascolo

    09. July, 2019 |

  • grazie per ricordarci il vero piano della Realtà, per gradi accessibile...grazie
    Beatrice

    Beatrice

    19. February, 2016 |

  • grazie per questa chiara e vera descrizione, che ci incoraggia al senso di responsabilità personale, grazie
    Beatrice

    Beatrice

    27. January, 2016 |

  • Grazie. Come sempre articoli molto interessanti
    Michele Francesconi

    Michele Francesconi

    29. December, 2015 |

Contatti

Marco Ferrini
blog@marcoferrini.net

Per informazioni, richieste di collaborazione, partnership o segnalazioni ti prego di contattarmi via mail tramite il seguente link:

Scrivimi